CLOUDIA È UN'ACCADEMIA DI ALTA SPECIALIZZAZIONE NEL CAMPO DELL'INNOVAZIONE.

Giunta alla sua terza edizione, trova il suo core target nell'Information Technology e si rivolge a un pubblico tecnico. A ogni edizione il programma prevede relatori d'eccezione in grado di mostrare lo stato dell'arte nel settore IT e tracciarne le linee di evoluzione a medio e lungo termine. Sempre al passo con i temi caldi del momento, anche per il 2017 gran parte degli approfondimenti sarà dedicata agli attacchi informatici e ai sistemi di disaster recovery più avanzati in una location prestigiosa: Palazzo della Carovana, sede della Scuola Normale Superiore di Pisa, luogo di infinito fascino e bellezza.

Venerdì 20 ottobre 2017
PROGRAMMA DELLA GIORNATA

8:30-9:00 Registrazione partecipanti

9:00 Benvenuto a cura di Pc System

9:15 Sicurezza e privacy nell’era del Cloud Computing e dell’Internet of Things
Dr. Domenico Laforenza Direttore IIT-CNR

9:45 L’evoluzione del malware: analisi dei metodi di propagazione moderni e possibili contromisure da adottare
Claudio Panerai CTO Achab

10:30 Come usare il Machine Learning per la 'Next-Generation' Cyber Defense di Darktrace
Corrado Broli Country Manager Darktrace

11:15 Coffee Break

11:45 Il nuovo regolamento europeo privacy 2016/679: le novità e le responsabilità per il reparto IT
Giuliano Da Valle DPO Pc System

12:30 I vantaggi di una soluzione di Unified Communication & Collaboration in Cloud
Cristiano Bellumat Sales Manager Wildix

13:15 Light Lunch

14:00 Guardare le aziende con gli occhi di un hacker – Il Security Assessment come strumento di sicurezza e compliance
Paolo Sardena COO Intuity

14:45 I business digitali richiedono alta disponibilità: analisi e consigli su come richiedere il budget per la Business Continuity
Andrea Veca CEO Achab

15:30 Business Continuity nella pratica: Datto, la soluzione che qualsiasi responsabile IT vorrebbe avere
Claudio Panerai CTO Achab

16:15 Q&A con i relatori

Domenico Laforenza

Domenico Laforenza - Direttore IIT-CNR

Sicurezza e privacy nell’era del Cloud Computing e dell’Internet of Things
Oggi il Cloud Computing rappresenta indubbiamente una delle principali innovazioni tecnologiche del momento, insostituibile supporto per memorizzare e elaborare le enormi quantità di dati (Big Data) che ogni giorno vengono generate esponenzialmente.
Certo che ne è passata di “acqua sotto i ponti” da quando, nel 2008, Richard Stallman, guru dell’Informatica e uno dei principali esponenti del movimento del software libero, ammoniva che «Il cloud computing è una trappola», riferendosi principalmente ai rischi derivati dalla perdita di controllo sui propri dati memorizzati nei cloud.
Più recentemente, l’uso e lo sfruttamento indiscriminato dei Big Data, operato da alcuni potenti operatori del Web, hanno sollevato molti interrogativi e concrete preoccupazioni a riguardo di come, e da chi, questi enormi giacimenti di dati sono utilizzati. Infatti, purtroppo, le preoccupazioni manifestate da Stallman si sono concretizzate nello scandalo Datagate, apparso alla ribalta delle cronache mondiali nella primavera del 2013 a seguito delle rilevazioni di Edward Snowden, portando alla luce alcuni sconcertanti dettagli a riguardo dei programmi di sorveglianza di massa della potente National Security Agency (NSA) e del ruolo attivo svolto da alcune importanti compagnie statunitensi del settore ICT nel mettere a disposizione della NSA i dati stoccati nei loro sistemi cloud.
Sull’onda emozionale generata dal Datagate l’Unione Europea prese maggiore consapevolezza sulla necessita di difendere con maggiore incisività la privacy dei cittadini europei e, dopo circa tre anni di intenso lavoro, il 27 aprile 2016, fu varato il Regolamento UE 2016/679, denominato “GDPR” (General Data Protection Regulation), che intende rafforzare e unificare la protezione dei dati personali entro i confini dell’Unione Europea e include anche le tematiche relative all’esportazione di dati personali al di fuori dell’UE. Detto regolamento entrerà in vigore a partire dal 25 maggio 2018.
Nel contempo, un altro dirompente paradigma tecnologico sta prendendo sempre più piede: l’Internet of Things (IoT). Nel caso di IoT, anche in virtù della enorme e crescente pletora di dispositivi “intelligenti” che ci circondano, i problemi di sicurezza e privacy tendono a farsi sempre più concreti e seri. Riuscire, ad esempio, ad avere accesso ai dati di localizzazione di un veicolo può rappresentare una violazione della privacy delle persone a bordo ma, certamente molto più inquietante, è pensare che qualche malintenzionato possa aver accesso al sistema di controllo del veicolo, evento che potrebbe rappresentare un drammatico rischio per le vite degli occupanti. Di questo e di altri argomenti correlati si parlerà nella relazione del Dr. Laforenza.

Claudio Panerai

Claudio Panerai - CTO Achab

L’evoluzione del malware: analisi dei metodi di propagazione moderni e possibili contromisure da adottare.
Un buon antivirus è necessario, il firewall pure. Ma come ridurre al minimo la superficie d’attacco? A parte le misure di sicurezza minime e ovvie, come evitare di essere colpiti dal ransomware? In questo intervento si passano in rassegna le molte forme di protezione che, se messe in opera insieme, possono davvero contribuire a ridurre al minimo il rischio di infezione da ransomware.
Business Continuity nella pratica: Datto la soluzione che qualsiasi responsabile IT vorrebbe avere.
Va giù un server critico o un cryptovirus cifra tutto il file server: come fare in modo che il personale riprenda a lavorare nel giro di qualche minuto senza avere costosi cluster o datacenter di replica? Andiamo alla scoperta di alcune caratteristiche di Datto che lo rende la soluzione che tutti coloro che si occupano di IT vorrebbero avere...perchè minimizzare il downtime è possibile!

Claudio Panerai

Corrado Broli – Country manager Darktrace

GL'Enterprise Immune System: come usare il Machine Learning per la 'Next-Generation' Cyber Defense
- Come il 'machine learning' e la matematica stanno automatizzando la rilevazione delle minacce avanzate, attraverso le labili linee di confine della rete;
- Perché la tecnologia self-learning, conosciuta come approccio "immune system", rileva le minacce, non appena cominciano a manifestarsi, senza l'uso di regole e firme;
- Come ottenere il 100% di visibilità della rete in ambienti fisici, IoT, virtuali e Cloud, compresi i servizi Cloud e SaaS forniti da terze parti;
- Esempi di minacce "nel mondo reale" scoperte da Darktrace.

Giuliano Da Valle

Giuliano Da Valle - DPO Pc System

Il nuovo Regolamento europeo privacy 2016/679: le novità e le responsabilità per il reparto IT
- Quali sono le principali novità che i responsabili IT devono conoscere del nuovo Regolamento UE 2016/679 per la Protezione dei Dati personali (GDPR)?
- Su quali processi IT il GDPR impatterà in maniera più significativa?
- Quali sono le metodologie per predisporre l’analisi dei rischi prevista dall’art. 32?
- Cosa cambierà nei rapporti con i fornitori informatici?
- Quando è necessario nominare il Data Protection Officer?
- Cosa deve fare l’azienda in caso di data breach?
Su queste domande si focalizzerà l'intervento dedicato al Regolamento UE privacy. Il 25 maggio 2018 è dietro l'angolo.

Cristiano Bellumat

Cristiano Bellumat - Sales Manager Wildix

I vantaggi di una soluzione di Unified Communication & Collaboration in Cloud.
Quali sono i vantaggi tecnologici di una soluzione di UC&C As a Service? E quelli economici? Le Unified Communications hanno l'obiettivo di aumentare il business delle aziende che le adottano, incrementarne la produttività e rafforzare la sicurezza delle loro comunicazioni. Una soluzione in Cloud consente di raggiungere questi risultati in breve tempo, grazie alla semplicità di installazione e di gestione del sistema.

Paolo Sardena

Paolo Sardena – Intuity

Guardare le aziende con gli occhi di un hacker – Il Security Assessment come strumento di sicurezza e compliance.
Una volta un cliente ci disse – ci sono tanti che mi propongono soluzioni, nessuno mi chiede mai quali siano i miei problemi – un’attività di Security Assessment ha questa primaria funzione, evidenziare quali sono i problemi di sicurezza di un’azienda per aiutarla a definire un appropriato piano correttivo. Vedremo come un Security Assessment può aiutarci nel valutare l’efficacia dell’impianto di sicurezza in essere, da un punto di vista sia tecnologico che umano, può aiutarci a limitare i danni di eventi come WannaCry e Petya o raggiungere la tanto desiderata compliance al GDPR.

Andrea Veca

Andrea Veca – CEO Achab

I business digitali richiedono alta disponibilità: analisi e consigli su come richiedere il budget per la Business Continuity
In sempre più paesi i CIO siedono in consiglio di amministrazione, mentre i budget italiani per l’IT sono trattati come Cenerentola. Eppure se non va il gestionale per mezz’ora scoppia il finimondo e se non funziona la posta elettronica per trenta secondi scoppia il finimondo. Come conciliare le due posizioni, apparentemente in contrasto? Come superare l’incomunicabilità tra chi si occupa di tecnologia e chi gestisce i cordoni della borsa?

CONOSCIAMOLI MEGLIO

Domenico Laforenza

Domenico Laforenza - Direttore IIT-CNR
Informatico autore di numerose pubblicazioni, direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) di Pisa dal 1º luglio 2008. Dalla stessa data è anche responsabile del Registro.it dei nomi a dominio Internet per l’Italia, l’anagrafe dei domini a targa.it. Dal 1981 sino al 30 giugno 2008 è stato responsabile del Laboratorio di Calcolo a elevate prestazioni all'interno dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione “Alessandro Faedo” del CNR. Dal gennaio 2013 è presidente dell'Area della ricerca CNR di Pisa. Dal gennaio 2014 è stato eletto Presidente di ERCIM AISBL (European Research Consortium for Informatics and Mathematics), il consorzio europeo di ricerca in informatica e matematica a cui aderiscono i maggiori centri di ricerca pubblica in ICT di 15 Paesi.

Claudio Panerai

Claudio Panerai - CTO Achab
Nato a Ivrea nel 1969, Claudio Panerai è CTO di Achab. Inizia la sua carriera professionale come consulente aziendale occupandosi anche di corsi di formazione. In seguito, assume il ruolo di responsabile IT per la filiale italiana di IDG Communications. Nel 2004 entra in Achab, dove inizialmente ricopre il ruolo di responsabile del supporto tecnico e, successivamente, di direttore tecnico. Panerai è giornalista pubblicista dal 1992, specializzato in temi IT, una passione e specializzazione che lo rendono una figura fondamentale per il team Achab. Insieme all’amministratore delegato Andrea Veca, si occupa di selezionare le migliori tecnologie internazionali per il mercato italiano. Claudio Panerai è laureato in Scienze dell’informazione.

Claudio Panerai

Corrado Broli – Country manager Darktrace
Corrado Broli vanta un’esperienza di oltre 25 anni nell’ambito dell’industria del software aziendale, con un focus sulle vendite strategiche e sul business development. Ha ricoperto il ruolo di Country Manager per l’Italia in diverse aziende IT globali, gestendo le grandi vendite in tutta Italia ed Europa, ed ha contribuito ad alcune delle più importanti implementazioni software della regione. Prima di Darktrace, Corrado ha trascorso 14 anni presso l’azienda di software Autonomy, dove è stato prima Country Manager per l’Italia, e successivamente Direttore grandi vendite per l’Europa. Ha conseguito una laurea in Ingegneria Elettronica, con un master in Business Management, presso il politecnico di Milano.

Giuliano Da Valle

Giuliano Da Valle - DPO Pc System
Nato a Lucca nel 1972, Giuliano Da Valle è il Data Protection Officer di PC SYSTEM. Da Valle inizia la sua carriera professionale come perito informatico addetto allo sviluppo software, occupandosi anche di corsi di formazione. In seguito, dopo la laurea in giurisprudenza, si dedica alla consulenza in materia di sicurezza informatica e trattamento dati personali e svolge la sua attività per conto della società Si.QU.AM – Privacy & Data Protection del gruppo pc system. Nel 2007 svolge attività di consulenza e docenza in materia di trattamento e protezione dati personali, presso il Ministero dell’interno della Romania a Bucarest, nell’ambito del progetto europeo: “Twinning Light Project RO 2007/IB/JH-07 TL - Development of the institutional mechanisms for implementation of the European legislation in the matter of processing personal data at MAI (Ministry of Administration and Interior) institution's level”. Autore di articoli giuridici su argomenti di privacy e di informatica giuridica, si può citare la rivista Legislazione Penale della collana Utet Giuridica, dal 2016 fornisce consulenza a numerose aziende e enti pubblici per l’adeguamento al Regolamento UE 2016/679 (GDPR). Nel 2017 frequenta il Master universitario della Università di Bologna in TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E PRIVACY OFFICER.

Cristiano Bellumat

Cristiano Bellumat - Sales Manager Wildix
Cristiano Bellumat, in Wildix dal 2007, ricopre attualmente la carica di direttore commerciale, con la responsabilità di coordinare le attività di vendita su tutto il territorio nazionale. Tra i suoi compiti, vi è lo sviluppo di strategie e di opportunità di business con i partner di presenti sul territorio, per incrementare la quota di mercato di Wildix in Italia. Autore del libro “I 7 tarli del Venditore - Perché i miei clienti non si decidono mai?” si occupa anche di formazione commerciale per i system integrator italiani.

Paolo Sardena

Paolo Sardena – Intuity
Paolo Sardena inizia la sua avventura nel mondo dell’informatica il giorno della sua cresima, quando ha ricevuto, insieme a un Commodore 128, un manuale su un linguaggio di programmazione. Per non deludere i genitori che per lui volevano “il posto fisso”, si è iscritto a ragioneria, specializzazione Programmatore. Da lì un susseguirsi di corsi e certificazioni, tra cui quella di MCSE, che gli hanno aperto il mondo dell’informatica “seria”. Dopo un’esperienza presso un system integrator, in cui scopre il mondo della sicurezza informatica, entra in Internet Security System, azienda leader nella sicurezza, in particolare degli IPS. Gli anni a seguire sono caratterizzati da spostamenti geografici e un’evoluzione di ruoli: dal tecnico alla prevendita, dal marketing al business development, tutti ricoperti sempre con lo stesso approccio critico verso il modo in cui le cose vengono fatte e proposte. Tutto cambia dopo un costruttivo brainstorming con alcuni amici, ora suoi soci, che ha fatto nascere l’idea: INTUITY.

Andrea Veca

Andrea Veca – CEO Achab
Nato a Milano nel 1967, Andrea Veca è fondatore e amministratore delegato di Achab. Inizia la sua carriera professionale come consulente presso la società di ingegneria Austroconsult di Vienna e, successivamente, si occupa di sicurezza dell’informazione per lo Stato Maggiore Marina. Nel 1994 fonda Achab, dove svolge all’inizio un ruolo tecnico per diventarne più tardi amministratore delegato. Dal 2007 al 2009 è stato amministratore delegato di CiDica SpA. Oggi è alla guida di Achab, gestendo il team che seleziona le migliori tecnologie internazionali da portare sul mercato italiano. Andrea Veca contribuisce inoltre attivamente a RadioAchab con un podcast per condividere le competenze maturate negli anni e la sua passione per la tecnologia con tutti i professionisti del settore. Andrea Veca ha conseguito una laurea in Ingegneria Elettronica presso il politecnico di Milano e un master in Network Systems presso il centro Cefriel.

PALAZZO DELLA CAROVANA

Palazzo Carovana

Per questa terza edizione di Cloudia, abbiamo scelto una location di eccezione: la Sala Azzurra di Palazzo Carovana, edificio ridisegnato dal Vasari tra il 1562 e il 1564 sede della prestigiosa Scuola Normale Superiore di Pisa. Fino al 1846 quartier generale dell' Ordine dei cavalieri di Santo Stefano, il nome deriva dall'addestramento al maneggio delle armi che gli adepti dovevano compiere per i primi anni di noviziato per far parte delle "carovane" che avrebbero contrastato le scorrerie dei corsari nel Mediterraneo.

Trovandoci in zona ZTL consigliamo di parcheggiare l'auto al parcheggio Paparelli appena fuori porta San Zeno.

ISCRIVITI ALL'EVENTO



I nostri partners

I nostri contatti

PC System S.r.l.
Via Marco Polo, 72, 56031 Bientina PI
T: +39 0587 755027
Linkedin